Don Gallo

Genova – C’era anche Vladimir Luxuria ai funerali di don Andrea Gallo. Le esequie sono state celebrate questa mattina nella chiesa del Carmine a Genova dal cardinale e arcivescovo Angelo Bagnasco.

Come mostra il video in esclusiva del Secolo XIX , Vladimir Luxuria e la rappresentante del movimento transgenere italiano Regina Satariano hanno ricevuto la comunione dal cardinale Angelo Bagnasco.

Sia Luxuria che Satariano si sono avvicinate al cardinale per la comunione ricevendo l’ostia e ritirandosi poi in preghiera vicino all’altare, da dove hanno poi seguito la fine della cerimonia.

La Chiesa, peraltro – secondo quanto si apprende da fonti di Curia – non prevede un divieto circa la comunione di un transgender, mentre vieta che si possa comunicare una persona divorziata e risposata, perché quella persona, divorziando e risposandosi, ha violato un sacramento.

Nella preghiera dei fedeli Vladimir Luxuria, visibilmente commossa, ha preso la parola e ha detto: «Don Gallo, siamo venuti qui a dirti grazie. Grazie per averci aperto le porte della tua chiesa, grazie per averci aperto le porte del tuo cuore, grazie di averci dimostrato che una chiesa comprensiva, inclusiva, che non caccia via nessuno è possibile. Grazie di averci fatto sentire tutte noi creature transgender figlie di Dio, volute da Dio e amate da Dio». Le sue parole sono state accolte da un lungo applauso.

«Noi ci auguriamo che in tanti seguano il tuo esempio e ci auguriamo anche che qualcuno ti chieda scusa, don Gallo», ha aggiunto Luxuria. La transgender ha poi ricevuto la comunione dal cardinale Bagnasco.

Don Farinella: «Comunione ai trans? Rifiutarla sarebbe uno scandalo»
«Se il sacerdote si rifiutasse di dare la comunione a un individuo che la chiede questo sì che sarebbe uno scandalo». Così il teologo genovese don Paolo Farinella risponde a chi gli chiede se la somministrazione del sacramento a due transessuali da parte del cardinale Angelo Bagnasco oggi durante i funerali di don Andrea Gallo sia da considerare lecita dalla dottrina.

«Il sacerdote è obbligato a comunicare chiunque gli si presenti davanti – ha detto Farinella -, perché un ministro di Dio non è tenuto a conoscere le condizioni di coscienza di una persona. La dottrina in questo senso è chiara: la discrezione è data dalla coscienza dell’individuo».

 

…e anche  l’estensore dell’articolo sbaglia…come sbaglia, secondo me, anche il “teologo” Farinella……L’articolista mette su piani diversi i  divorziati sposati e  i trans…… e sbaglia….Come sbaglia anche il “teologo”… Sono tutte persone di un unico Creatore e solo quando sono in peccato mortale manifesto la Chiesa potrebbe negare loro la Comunione… Dico potrebbe perché per negarla in assoluto dovrebbe poter leggere dentro i loro cuori….il che è impossibile…. So per certo però che coloro che manifestano il loro disprezzo verso il vero Dio….cioè che sono di dominio pubblico peccatori, la Chiesa dovrebbe evitare di dare loro il corpo di Cristo…. E il Card.  Bagnasco avrebbe dovuto avere le “palle” per dire loro no ! Ma la “ Chiesa “ spesso si perde in certe cose….dovrei dire alcuni rappresentanti della Chiesa di Cristo , che, non dobbiamo dimenticare, è formata da uomini peccatori, si perdono o per mancanza di “palle” o per quieto vivere….. C’è un episodio sul vangelo, Atti degli Apostoli, in cui si legge che non è peccato mangiare le carni di animali offerti alle divinità, però….al fine di evitare scaldali o cattive interpretazioni,  e consigliabile astenersi…. E quello che avrebbe dovuto fare il tal Cardinale….. e tanti altri sacerdoti che , solo per quieto vivere, danno  ai porci le ricchezze di Gesù.

 

???????????????????????????????

Annunci

2 thoughts on “Don Gallo

  1. sentimental ha detto:

    Caro Bigi, Don Gallo è stato il prete di tutti senza essere un baciapile di nessuno
    Osteggiato anche dalla stessa chiesa (bigotta)

    La chiesa ha il dovere misericordioso di accogliere tutti i suoi figli, ma anche il dovere
    di vigilare attentamente sui Comportamenti di un individuo

    Trovo assurdo e idiota non comunicare una persona divorziata, mentre gente che ammazza, stupra e via discorrendo, (facendo doni) compra il silenzio dei ministri di Dio

    Ti lascio ad una sera bella e serena
    Un abbraccio
    Senty

  2. bigetto ha detto:

    hai ragione Senty…… è assurdo non dare la comunione ad un divorziato… per me è assurdo negarla a qualcuno che la chiede….penso che neanche Gesù l’ha negata a Giuda, pur sapendo che lo stava tradendo…. Qui da noi quando ci sono i funerali, tutti si vogliono comunicare….il mio parroco prima della comunione avverte che è un peccato grave farla senza una buona confessione….poi la dà a tutti, lasciando ognuno responsabile del proprio rapporto con Dio….Però per quelli come Luxuria, ad esempio, che si vanta di essere buddista, io l’avrei negata….le avrei detto forte così che tutti potessero sentire: che senso ha per te questa ostia che vuoi prendere?…. Un abbraccio…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...