violenza

Ban Ki-moon: «Assad sarà processato»
Gli ispettori: «rapporto completato»

«Colpevole di crimini contro l’umanità». Damasco impedisce le cure dei feriti nelle zone controllate dall’opposizione.

IL CONFLITTO IN SIRIA

Ban Ki-moon: «Assad sarà processato»
Gli ispettori: «rapporto completato»

«Colpevole di crimini contro l’umanità». Damasco impedisce le cure dei feriti nelle zone controllate dall’opposizione.

Il presidente Assad è colpevole di «numerosi crimini contro l’umanità», lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon. Oggi il segretario generale ha fatto alcuni commenti sulle conclusioni degli ispettori pensando di non esser registrato mentre le sue dichiarazioni sono state trasmesse dai sistemi a circuito chiuso interni dell’Onu. «Sono sicuro che ci sarà un processo per accertare le sue responsabilità quando tutto sarà finito» ha detto Ban Ki-moon. Il portavoce dell’Onu Farhan Haq si è però affrettato a smentire il fatto che il segretario generale delle nazioni unite possa già avere in mano il rapporto degli ispettori. Lo stesso Ban Ki-moon ha confermato di non conoscere i contenuti del documento, ma ha detto di aspettarsi la «soverchiante dimostrazione» sull’uso delle armi chimiche in Siria. Gli ispettori nel frattempo hanno concluso il loro lavoro e hanno preparato il documento che sarà consegnato durante il week end allo stesso Ban Ki-moon. Lo ha fatto sapere Ake Sellstrom, capo del team di esperti incaricato dell’indagine.

Siria, Ban Ki-moon: «Prove schiaccianti di uso armi chimiche»

Fine modulo

LE ACCUSE A DAMASCO – La dichiarazione del segretario dell’Onu arriva a cavallo delle denunce che provengono dalla Siria dove il governo è accusato di avere impedito in maniera sistematica, come «politica» di Stato, che i feriti provenienti dalle zone controllate dall’opposizione o vicine ad esse fossero curati. Per questo conduce incursioni contro le unità mediche, ospedaliere e il personale sanitario. Non solo: i caccia di Damasco colpiscono gli ospedali e anche gli ospedali da campo. A denunciarlo è la Commissione d’inchiesta dell’Onu per la Siria in un rapporto concentrato sugli attacchi ai centri sanitari nel contesto della guerra civile in Siria, attacchi -è la denuncia- utilizzati come «arma di guerra».

ARMI CHIMICHE – Nell’ultimo rapporto divulgato lo scorso mercoledì, l’Onu accusava sia le forze governative che i ribelli per i dilaganti crimini di guerra. Gli ispettori erano quindi giunti alla conclusione che la maggior parte delle vittime in Siria fosse stata causata da attacchi con armi convenzionali. Nel documento si criticano poi gli Stati che hanno fornito armi al governo di Bashar al-Assad o all’opposizione.

INCONTRO A GINEVRA – Intanto prosegue a Ginevra il confronto sul piano russo per mettere sotto controllo le armi chimiche in possesso del regime siriano. Venerdì, il segretario di Stato Usa John Kerry ha annunciato che incontrerà nuovamente il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov a fine mese a New York nel tentativo di definire una data per la conferenza di pace sulla Siria, nota come «Ginevra 2». «Siamo entrambi d’accordo – ha detto Kerry durante una conferenza stampa a Ginevra con l’omologo Lavrov e l’inviato di Onu e Lega Araba per la Siria Lakhdar Brahimi – a incontrarci a New York nei giorni dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, intorno al 28 del mese, per vedere se è possibile trovare una data per la conferenza».

MOSCA – Da parte sua il presidente russo Putin ha lodato l’annuncio della Siria di adesione al trattato mondiale contro le armi chimiche: «Dimostra serie intenzioni di Damasco di risolvere il conflitto». Il presidente russo ha ribadito che un intervento militare in Siria sarebbe «inaccettabile» e ha sottolineato l’importanza in questo momento di promuovere l’iniziativa del controllo internazionale sulle armi chimiche di Damasco. «La Siria è al centro della nostra attenzione ora», ha dichiarato dal summit della Shanghai Cooperation Organisation a Bishkek, «riteniamo inaccettabile l’intervento militare in questo Paese, senza un mandato del Consiglio di Sicurezza Onu». Putin ha poi fatto notare che i «recenti sforzi diplomatici hanno permesso di ridurre la minaccia di un’operazione militare» e che «di grande importanza, in questo contesto, è stata la promozione dell’iniziativa di stabilire un controllo internazionale sulle armi chimiche in Siria».

….ho paura…. Leggo giorno per giorno notizie su quello che sta accadendo nel Mondo…. C’è una escalation di violenze …di uccisioni….di esplosioni….. nazioni che dopo anni si risvegliano e iniziano a scaricare quella che forse era sofferenza e poi è diventata violenza e crudeltà…perché l’uomo è crudele quando viene portato ad un certo livello di insofferenza…..e la  Libia, l’Egitto…la Siria…..prima ancora il Congo…..ed altri paesi…nascosti dai mass media che ragionano solo dietro la spinta di interessi di parte….. Ho paura perché questa escalation  iniziata non si sa esattamente dove…si sta allargando a macchia d’olio…..ho paura che anche nei nostri paesi cosiddetti occidentali possa avvenire un qualcosa di simile…. Al solito i nostri governanti  sono ciechi e sordi, come lo sono sempre stati, pensando solo ai propri interessi…Ma forse non ricordano la rivoluzione francese, quando tutti i nobili e le loro famiglie furono  trucidati….nobili che anche loro non credevano alla crudeltà del popolo ….popolo che diventa violento e crudele quando non ha più nulla da perdere… Ho paura e vorrei che anche coloro che sono al potere l’avessero….

 

IMG_4056

Annunci

One thought on “violenza

  1. lella ha detto:

    forse sono cicli storici, l’uomo per anni si adagia e pensa che il male fatto prima sia superato, ma non è così…fino a che l’uomo non debellerà il male dentro di sè, i problemi si ripresenteranno sempre…
    ho paura anch’io…tanta…

    lella

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...