pranzo

Ancora rido, ma mi sono promesso di non farlo più….Stamattina a Civitanova…. Con il tempo balzano, ma poi piano piano è tornato il sole…. che gioca con le nuvole , ma  credo che per questa domenica ormai ha deciso di rimanere in questo specchio di cielo. Sto buttando giù idee e frasi smozzicate, e sogghigno…. Pranzo in spiaggia… un locale carino, famoso per gli antipasti e per gli spaghetti alle vongole e pistacchi  tostati…. Siamo in sette…poi arriva una coppia, abbastanza giovane…belli…incazzati fra di loro…si sentono le scintille che corrono fra i due…. Lei si mette seduta vicino a me… parliamo… guarda il mio ipad….guarda le foto che tengo, senza chiedermi permesso, con quella sua aria strafottente….. mi sorride e mi dice che sono bravo…. Lo sapevo, le rispondo . Mangio un po’ di antipasto e poi ordino gli spaghetti….. gli altri tagliatelle o crespelle…tutto con pesce…. Ne mangio metà e poi non mi va più….troppo conditi….lei li finisce e poi si alza di scatto….vuole andare via….. Lui dice di no…. Incominciano a rompere….Mi chiede se l’accompagno in centro….. accetto per togliermela di torno…. Sale sulla tata e già si lamenta che è alta e scomoda….. parto e le dico di tacere se no la scarico…. Mi guida lei….. non conosco le strade….gira a destra….giro e mi trovo nella zona pedonale…. La guardo e lei mi fa segno di andare….non ci sono controlli…. Sembra….. guardo attraverso lo specchietto e vedo la macchina della  polis…..sento un inizio di sirena….lei mi consiglia di accelerare….per un attimo le do retta, poi metto la freccia e mi fermo…. Tranquillo ci penso io….sento che mi parla ed io intanto cerco una giustificazione logica….. Il poliziotto scende e si avvicina….. lei salta giù…. Inizia a parlare velocemente che si sente male….che non dovevo fermarmi…..  che la colpa è mia e della polis….. poi….. allarga le gambe e piscia….. siii piscia in terra…. e la schiuma le bagna  i saldali…. e lei urla….. Il poliziotto si allontana, risale in auto e va…… Lei si guarda attorno e poi …..scoppia a ridere come una matta….. Tutte a me capitano, penso….. Lei è arrivata…. Mi ringrazia….ridendo apre il portone di casa ….entra e sbatte. ….. La prima via trasversale  mi riporta sul lungo mare…..arrivo al ristorante e mi chiedo se devo raccontare quello che mi è successo…. Poi decido di tacere…. Non ci crederebbe nessuno….

Immagine

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...