preti

Teologo fa coming out contro “Vaticano omofobo e paranoico”

Roma, 3 ott. – Il Vaticano e’ scosso dal casodi monsignor Krzysztof Charamsa, segretario aggiunto della Commissione teologica internazionale vaticana e ufficiale della Congregazione per la dottrina della fede. L’importante teologo ha rivelato di essere omosessuale e di avere un compagno. Irritata e immediata la reazione del Vaticano: il portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi, annuncia che il teologo polacco ‘non potra’ continuare a svolgere i compiti precedenti presso la Congregazione della Dottrina della Fede e le universita’ pontificie’. Quanto ai provvedimenti canonici che potrebbero essere presi nei confronti dell’attuale segretario aggiunto, Lombardi ha detto che tali aspetti ‘sono di conseguenza del suo ordinario diocesano’. ‘La scelta di operare una manifestazione cosi’ clamorosa alla vigilia del Sinodo appare molto grave e non responsabile, poiche’ mira a sottoporre l’assemblea sinodale a una indebita oppressione mediatica’, ha poi spiegato il portavoce della Santa Sede. In un’intervista esclusiva al ‘Corriere della sera’, il prelato polacco afferma che ‘l’amore omosessuale e’ un amore familiare, che ha bisogno di una famiglia. Una coppia di lesbiche o di omosessuali – ha proseguito il teologo – deve poter dire alla Chiesa: noi ci amiamo secondo la nostra natura e questo bene del nostro amore lo offriamo agli altri’. Alla vigilia del Sinodo della famiglia, che si apre lunedi’, il monsignore sottolinea che queste ‘non sono posizioni dell’attuale dottrina, ma sono presenti nella ricerca teologica’ e che con il suo ‘coming out’ mira a ‘scuotere un po’ la coscienza di questa mia Chiesa’. Sconfessato dal portavoce del Vaticano per il suo ‘coming out’ alla vigilia del Sinodo sulla famiglia, il monsignore polacco Krzysztof Charamsa reagisce attaccando. Il prelato, che dovra’ lasciare i suoi incarichi di segretario aggiunto della Commissione teologica internazionale vaticana e ufficiale della Congregazione per la dottrina della fede, convoca una conferenza stampa in un locale di Roma, arriva assieme al suo compagno Eduard, un giovane originario della Catalogna, col quale esibisce atteggiamenti teneri mentre presenta un ‘manifesto di liberazione’ in 10 punti contro ‘l’omofobia istituzionalizzata della Chiesa’. ‘Voglio dire alla mia Chiesa che rifiuto e denuncio l’esasperata e spesso paranoica omofobia dei nostri ambienti, che non possiamo piu’ odiare le minoranze sessuali perche’ cosi’ odiamo l’umanita”, afferma Charamsa, auspicando che il Sinodo, che si apre lunedi’, sia rivolto ‘a tutte le famiglie’, dedicato all”uguaglianza e alla dignita’ della persona umana’. .

Beh…a quello che leggo ‘sto prete vuole parlare alla  SUA chiesa….. per me non c’è nulla da dire…..ognuno è libero di parlare con chi vuole….sicuramente la SUA chiesa non è quella Cristiana…Chiesa di Cristo……  sarà qualche altra cosa….. Dice anche che le sue posizioni sull’amore omosessuale non sono dell’attuale dottrina, ma  sono presenti nella ricerca  teologica….in parole povere si sta cercando di trovare una scappatoia nel Vangelo per giustificare l’amore  ed il conseguente sesso fra persone dello stesso sesso……. Ricordo che un mio carissimo amico sacerdote…esorcista….un vero esorcista nominato dal Vescovo….e l’ho visto esorcizzare tantissime persone … mi diceva , quando io cercavo nel Vangelo un qualcosa che mi giustificasse il sesso sfrenato con tutte le donne che ci stavano, “ tu ti stai comportando come il diavolo…cerchi tutte le scuse per giustificare il tuo peccato “ e aggiungeva : “ è inutile che cerchi….di quello che è scritto qui non si potrà cambiare neanche una virgola…per tutta l’eternità ….se ti sta bene è così…se no cambia religione…”…..  Logicamente questo finto prete polacco, tra le altre cose, accusa la  Chiesa di odiare le minoranze…. quando sa benissimo che non è vero…. La Chiesa a quello che mi costa, odia solo il peccato e non il peccatore….. per dire così, il prete si rivela di poca cultura religiosa….per non dire nulla…..e mi chiedo chi è stato quello che lo ha fatto prete e lo ha messo in una posizione di comando….. Non accuso nessuno….vorrei solo che i sacerdoti a tutti i livelli, si fidassero di più dello Spirito Santo e non dei propri sentimenti terreni…..ma noi siamo una Chiesa di peccatori ed è normale ….

famiglia vera

Annunci

2 thoughts on “preti

  1. Se vogliamo prendere le sacre scritture come dei dogmi della serie “è così, punto e basta”, allora hai perfettamente ragione.
    Però io non mi fido di testi vecchi di migliaia d’anni, con la possibilità (diciamo anche certezza) d’aver subìto varie manipolazioni, attraverso periodi in cui gli ecclesiastici non si sono certo dimostrati dei gran saggi infallibili (basti anche solo considerare la sacra inquisizione….).

    Però una cosa la invidio alla Chiesa: è l’unica istituzione che si può permettere di dire qualunque cosa. Pensa cosa succederebbe se un’azienda si permettesse di dire che un dipendente “non potra’ continuare a svolgere i compiti precedenti” in quanto scoperto essere omosessuale!!!

    • bigetto ha detto:

      beh Marco, quando nomino le scritture sacre…. come le chiami tu…. ( io la chiamo Parola di Dio ) mi riferisco ai Cristiani quelli veri… che ci credono….. ho avuto un altro amico….mio collega…. che andava a messa tutti e giorni ed un giorno è andato a buttarsi dal ponte in un fiume… questo forse ti da’ ragione …. ma chissa’ come la pensa una persona…. bisognerebbe passarci per capirlo………. ah logicamente la Parola è sempre quella da tremila anni…. 😀😀😀

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...