Sacerdote ucciso

Rouen: Padre Jacques, ecco chi era il prete messo in ginocchio e sgozzato

Votato al servizio, nell’ultimo scritto un invito alla fratellanza

 

Un uomo anziano ma ancora pervaso dalla voglia di essere utile alla comunità, e di diffondere la fede e il messaggio di fratellanza della chiesa, che si è trovato di fronte due assassini spietati. Questo era padre Jacques Hamel, il sacerdote sgozzato questa mattina da due estremisti islamici mentre stava per celebrare la messa del mattino nella chiesetta di Saint-Etienne du Rouvray, nella periferia sud della città.

I due lo hanno attaccato con violenza, racconta alla stampa una delle suore presenti durante l’attacco, ancora sotto shock. L’hanno costretto ad inginocchiarsi, poi hanno pronunciato “un sermone in arabo intorno all’altare” prima di tagliargli la gola con un coltello affilato. “Era un prete di 86 anni, e da dieci era qui a Saint Etienne.

Non era il responsabile della parrocchia ma un prete ausiliario, assegnato qui per rendere servizio – racconta il vicario a un gruppo di cronisti riuniti davanti al municipio della cittadina – E il ricordo immediato che ne ho è proprio quello di qualcuno sempre, sempre, sempre disponibile a rendere servizio. Nonostante l’età era molto attivo nel celebrare matrimoni, battesimi, nel dire messa. Proprio per un servizio alla piccola comunità che si riunisce il martedì mattina era in chiesa”.

Il profilo è quello di un uomo dinamico, “convinto della sua fede e desideroso di condividerla”, ricorda ancora Maheut, “si sentiva molto a suo agio in questo suo ruolo di servire ma senza più avere la responsabilità di una parrocchia. D’altra parte, un prete non è mai veramente in pensione, finché ha ancora l’energia per celebrare almeno una messa continua a farlo”. Era molto amato dalla comunità, prosegue, non solo dai fedeli cattolici, “già per strada ho sentito concittadini musulmani dire ‘ma come si può prendersela con un uomo così gentile?’. Sarà un colpo molto duro per la comunità, che qui è piccola ma reale, legata”.

“Siamo tutti molto colpiti, soprattutto noi preti – conclude il vicario generale – E’ uno dei nostri, come se fossimo tutti toccati nella nostra carne, come se avessero ucciso un mio fratello maggiore. Lui aveva scelto di venire in questa comunità, con persone di origini molto diverse e con un’elevata presenza musulmana, come i monaci di Tiberine avevano deciso di restare in Algeria. Ma il messaggio di fratellanza non è stato capito. Ora speriamo ci sia una reazione positiva, un sussulto”. Parole in cui riecheggia il messaggio dell’ultimo scritto di padre Hamel, un testo pubblicato nel bollettino parrocchiale prima delle vacanze. “Possiamo ascoltare in questo tempo l’invito di Dio a prendere cura di questo mondo, per renderlo, là dove viviamo, più caloroso, più umano, più fraterno”, scriveva il religioso, invitando a pregare per la pace “attenti a ciò che accade nel nostro mondo in questi tempi”.

Tempo fa Papa Francesco ha parlato dell’ignoranza di noi cristiani…..non ricordo in quale occasione…. Ignoranza di quello che ha detto Gesù, per cui essere Cristiani significa  seguire quello che Lui ha detto e dice….. Ignoranza delle Cose Sue….ignoranza della Chiesa….. ignoranza dei compiti dei sacerdoti e del Papa….insomma ignoranza che qualche volta rasenta la stupidità…… Vado in giro, molto, ed ascolto le chiacchiere dei cosiddetti Cristiani…gente che crede alle profezie di persone che loro considerano sante, mentre la Chiesa non si è ancora pronunziata….. gente che non ha letto quasi mai i Vangeli o l’Antico Testamento e molte cose le ha imparate vedendo i film in TV…… Tra questi ignoranti ci metto anche qualche sacerdote ,  insegnanti di religione, catechisti, gente che non ha capito  questa nostra Religione e che piano piano se nè creata  una per conto proprio…… Leggo quello che sta succedendo in questo povero Mondo e su Internet leggo i commenti delle persone che si dicono cristiane, ma sono pronte a prendere la spada  per difendere il loro orticello e magari  uccidere chi voleva prendere solo una mela…… Parlo per i Cristiani, per coloro che si credono Cristiani….. la difesa con le armi della propria vita e della  proprietà  ha provocato la raccolta di più di un milione di firme per una nuova legge che possa permettere di  usare le armi…. Forse non sanno le persone che l’uso di un’arma provoca spesso danni irreparabili……uccidere una persona  che forse aveva intenzione di rubare o danneggiarti fisicamente potrebbe essere legalmente giusto, ma dentro l’anima di chi uccide c’è qualcosa che muore…. Sto allargando il discorso ma volevo parlare dell’uccisione di un  sacerdote in Francia…..secondo molti, il Vaticano  con il Papa doveva dichiarare guerra agli infedeli…occhio per occhio….. insomma fare quello che Gesù  non vuole  si faccia….basta leggere il Vangelo !!!! Ma molti di quelli che vorrebbero le ritorsioni, non lo hanno mai letto , pur considerandosi Cristiani….. ho un parente stretto che è ateo cristiano….si considera così…e pretende di insegnare al Papa il suo mestiere…. Del Cristianesimo ricorda una frase detta da un povero prete 40 anni fa, che ci sono certi misteri nella Chiesa che si giustificano solo con la Fede….. lui ricorda solo quello…… ah poi sa tutta la Bibbia per averla imparata tramite i film in TV……per lui quella è la sacrosanta verità…… logicamente non ha mai letto le Sacre Scritture che secondo lui  sono state scritte da uomini e basta….. Ora lo so che essere  Cristiani è difficile….molto….. porgere l’altra guancia a chi ti percuote…..dare quello che uno possiede a chi te lo chiede e non sperare nella restituzione….. perdonare chi ti uccide o uccide un tuo famigliare….. sono tutte cose difficili a farsi, ma sono quelle che distinguono il Cristiano da un uomo qualunque…..E’ inutile piangere o dire cavolate della serie: ora vado in strada e mi faccio  ammazzare e poi chiedo perdono a chi mi uccide….  Oppure portare come esempio un caso su mille che non giustifica quello che sto scrivendo…..Non ho la verità infusa….ho solo una buona memoria e leggo il  Vangelo spesso e tutte le domeniche ascolto l’omelia  del sacerdote su quello che il Vangelo ci dice…… dai commenti su internet è facile capire chi è Cristiano vero e chi non lo è ….. io dico sempre  che ancora non sono un Cristiano vero, ci sto provando e con fatica….. quelli che ignorano la base del Cristianesimo che è amore e perdono….quelli che non leggono il Vangelo e quindi sono ignoranti nella materia….. quelli sempre pronti ad additare gli altri…… quelli che pur frequentando la chiesa e la parrocchia portano zizzania nei Gruppi……. Tutti questi non sono Cristiani e non ci provano neanche ad esserlo…..

 

img_3071

Annunci

One thought on “Sacerdote ucciso

  1. Magnifico. Forse (dico forse) stiamo iniziando a capire come stanno le cose.
    Il Papa s’è cacato. E’ un inizio.
    Mi chiedo cosa succederebbe se facessero un attentato in italia: l’attentatore verrebbe ucciso o… verrebbe trattato coi guanti bianchi per evitare che il suo avvocato denunci la polizia per maltrattamenti? Quanto tempo starebbe in galera? Quanto ci metterebbe per apparire in tv dalla Barbara D’Urso o a Quinta Colonna?

    Ma perchè non vengono sgozzati i parenti di Hollande, del Papa, di Renzi, ecc?
    Così poi vorrei vedere se andrebbero ancora a predicare l’accoglienza.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...