dal web

Sia il New York Times che il Washington Post, in diversi articoli, hanno definito quelle italiane come “le misure più severe al mondo”.

Il W.P., spiegava pochi giorni fa, che il nostro paese “si è spinto in un nuovo territorio per le democrazie occidentali”, aggiungendo che l’Italia è un laboratorio che sta provando a capire “che livello di controllo la società sia disposta ad accettare, dividendola in diversi livelli di libertà”.

Per chi ama la storia – come mio cognato Antonio Bruno, che ha ispirato questo post – quando la Germania nazista invase l’Austria, nessuno intervenne.

Hitler prese nota di questo.
A seguire si prese la Cecoslovacchia, e anche in questo caso nessuno intervenne.

Quindi chiese Danzica alla Polonia, e in questo caso la comunità internazionale addirittura lo aiutò.

Solo a questo punto venne un leggero sospetto: ma ci si può fidare di Hitler? Sappiamo tutti come è andata.

La storia oggi si ripete:
Ci hanno obbligato alla mascherina anche all’aperto e la maggioranza degli italiani muti!

Ci hanno chiuso in casa e la maggioranza degli italiani muti!

Hanno obbligato i sanitari a vaccinarsi e la maggioranza muti!

Hanno introdotto il lasciapassare solo per i vaccinati, obbligando tutti gli altri a fare tamponi ogni 48 ore per poter lavorare, e la maggioranza zitti e muti!

Hanno imposto pesanti limitazioni alla libertà di manifestare, denigrando, minacciando e silenziando chiunque avanzi dei dubbi, e la maggioranza zitti e muti!

Hanno esteso l’obbligo vaccinale per tutte le persone in divisa e per il personale scolastico, introducendo pesanti misure discriminatorie per chi liberamente sceglie di non vaccinarsi, e ancora la maggioranza zitti, muti e collaborativi!

Passo dopo passo siamo scivolati nella peggiore dittatura al mondo! E voi, a testa bassa, zitti, pavidi e collaborativi!

La vostra viltà é così forte che non avete neanche il coraggio di porvi la fatidica domanda: CI POSSIAMO FIDARE di questi dittatori??!

Mi chiedo solo cosa racconterete ai vostri figli…
Avv. Giuseppe Sottile

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...