eutanasia

la chiamano buona morte …. cosa ci sia poi di buono non lo so …. per capire quello che significa veramente, bisogna viverla …. già… vivere la morte …. vivere vicino alla morte … vivere vicino alla sofferenza …. Fino a qualche tempo fa , era uno dei problemi che non mi toccavano …. per me suicidi… omicidi … insomma morti e malattie… erano cose di un altro pianeta … Poi , al solito, dopo aver battuto la testa contro un muro di cemento armato… ho iniziato a riflettere…. La vita ti regala sempre delle cosine , per farti aprire gli occhi …. mi sono trovato in mezzo ai malati … ai moribondi … Ricordo il mio primo morto … avevo 22 anni e mi trovavo in una camera di ospedale… assistevo un uomo che stava morendo con un tumore ai polmoni … il medico di guardia mi ha detto: chiamami quando smette di respirare …. l’uomo ansimava e a volte sembrava fischiare …. io lo guardavo e non vedevo l’ora che smettesse di respirare…. avevo un appuntamento e non volevo mancare …. forse mi sono distratto e solo il rumore del silenzio mi ha fatto capire che era finita…, E poi malati terminali …. paralizzati … messi nei letti delle case di riposo … oppure davanti a tv in carrozzina… con il sonoro a palla ed il loro sguardo opaco .. sempre soli …. qualcuno chiamava la morte…. ed io sempre distaccato…. poi il dolore si è avvicinato a persone che contavano …. dolore che si è fatto personale ….Come si cambia con l’esperienza…. prima il pensieri erano : poverini !!! perché vivere così…. meglio morire …. una puntura e via !! Andando sul personale certi pensieri sono scomparsi …. forse l’amicizia… l’amore… un certo affetto che ti impedisce di pensare alla morte…. Però poi si cambia ancora …. l’amore …l’amicizia…. sembra che scompaiano … la persona che ami …. ammalata… sofferente … diventa fastidiosa … prepotente … invidiosa a volte della tua salute mentre lei l’ha persa …. e allora ricompaiono i vecchi pensieri …. la morte … la scusa per non vederla soffrire ne per soffrire tu stesso …. Esiste una certa difesa fra il malato e chi lo assiste …. il malato sembra che voglia succhiarti la vita … la salute … e tu ti senti sempre più stanco …. Questa è un’altra scusa per accettare la morte del malato che tu vorresti morto per non vederlo soffrire , quando invece è una tua forma di difesa …. e chi è favorevole alla buona morte …. non sua ma di un malato … deve avere il coraggio di dire la verità…. Non parlo di denaro o altro…. solo di verità !!!

cosa impedisce di vivere….

già…. sono passati giorni e la voglia di non vivere aumentava esponenzialmente con l’aumento dei dolori ….. i miei me li tengo.., ma quelli del mio vicino , accompagnati da urla e …. DIO… DIO …. non li sopportavo proprio più…. allora mettevo gli auricolari e mi fissavo sui filmini cinesi pieni di violenza e poco sesso…. Tempo sprecato… mi ritrovavo con l’infermiera che cambiava la flebo o mi gonfiava il braccio con una pompetta della nonna …. mi sparava in fronte la temperatura e poi arrivava il momento clou ….. l’altro ieri nella mia stanza c’erano 13 fra infermiere e dottori …. un mercato coperto… tutti con la mascherina regolamentare…. meno io libero … ed il mio vicino con la maschera d’ossigeno …..il momento in cui dovevo stringere i denti e mostrarmi uomo , mentre una dott mi guardava l’inguine scoperto e mi chiedeva di reggermi il pistello mentre lei , penso con voluttà, mi strappava mega cerotti per medicarmi due tagli di 10 cm una per gamba per evitare questioni !!! un buon colpo che mi dava solo un dolore istantaneo immenso … ma quello che veniva dopo era la parte migliore …. lo strofinio dell’ovatta intinta di roba marrone sulle ferite …. un piacere da morire…. e lì che aumentava la voglia di non vivere …. io cercavo di distrarmi pregando, guardando il culo delle infermiere…. ascoltando il : DIO DIO del mio vicino …. non bastava …. Per fortuna c’è una fine a tutto …. avevo altre ore libere per pensare , ricordare …. Ho sempre usato poco il cell ! Mi sono accorto che è scemata di moltissimo la voglia di usare tutta questa tecnologia…. voglio usare il pensiero libero…. usare la mia testa…. sto abbandonando fb …. messenger….e tutte le piattaforme che servono solo a far perdere il tempo ….. uscendo dall’ospedale devo stare sdraiato per una settimana abbondante…poi si vedrà….. ho bisogno di riposo 😂😂😂😂. mi sa che risento ancora della anestesia !!!

colori ….

ieri guardavo dalla finestra e vedevo il sole urtare contro la facciata della villa di fronte ! Le pareti assumono un colore giallo lucente , i vetri di una finestra raccolgono i raggi e li proiettano nella mia stanza … colpiscono proprio un candeliere di marmo colorato …. mi dà gioia tutta questa luce, questi colori …. Questo ieri…. oggi è grigio con le nuvole piene di pioggia che non si decide a cadere …. io nella stessa posizione di ieri …. guardo fuori … ho voglia di non fare nulla … c’è la pigrizia che ogni tanto mi vince … però penso ai colori …. amo il verde brillante …. l’azzurro pieno di luce …. colori accesi … ma ripensandoci iniziano a piacermi anche i colori scuri …. viola morto … grigio ferro … anche il nero … quello lucente … che copre tutto … nasconde tutto …. inizio ad amarlo …. Avevo dei sassi strani raccolti lungo le spiagge della Sardegna e li ho colorati tutti di un nero lucente … ho usato una vernice che si usa per i ritocchi degli aerei … una volta asciutta . rimane lucida e bellissima … piacevole da accarezzare …. Penso su un altro piano …. i sentimenti… sono come i colori … amore , odio , godere… dolore … disprezzo … curiosità…. Bisogna che inizio a non odiare più l’odio … a non amare solo l’amore …. Penso che tutti i sentimenti sono parte di noi e negandone qualcuno … neghiamo una parte di noi …

è inutile questo post per chi non vuole sapere …

COVID AL NETTO DEL TERRORISMO MEDIATICO
In questi mesi abbiamo cercato di spiegare perchè l’emergenza covid-19 sia un complotto per provocare una crisi finanziaria ma non siamo riusciti a spiegare come sia stato possibile che un virus influenzale un po’ più pericoloso degli altri abbia messo in crisi il mondo intero.
Premessa: quanto sto per scrivere è approvato da alcuni medici i quali mi hanno contattato in privato dicendoci “La prego, scriva Lei queste cose, altrimenti veniamo radiati”. Per dirvi il clima di intimidazione.

La prima cosa da dire al riguardo è che il covid-19 è un virus influenzale. L’etimologia “influenza” è incerta. Per alcuni si riferisce all’idea diffusa nell’antichità secondo cui gli astri (nel periodo invernale) “influissero” sulla comparsa di questa malattia, secondo altri, più scientificamente, dal fatto che di norma i virus influenzali si attivino a seguito di eventi che “influiscono” sulla sua attivazione o meno.
Sta di fatto che, ogni anno, una buona metà di popolazione contrae un virus influenzale che tuttavia può rimanere asintomatico o meno in virtù di alcuni fattori o meno che “influiscono” sulla sua attivazione. Se così non fosse, non avrebbe senso dire ai nostri cari “Copriti che sennò ti becchi un’influenza”. Appunto, ti becchi l’influenza, cioè l’attivazione della malattia. Non il virus che, invece, nel 50% dei casi, già è nel tuo corpo.
Il freddo è una causa scatenante di un’influenza e questo spiega anche perchè col caldo i morti sono calati e col freddo sono di nuovo aumentati. Non è il virus che si è depotenziato e si è poi rafforzato, è venuta meno una delle cause che lo attivano, appunto il freddo.

Ogni anno si stima la morte di migliaia di persone per complicazioni indotte non dal virus ma dall’influenza. Si tenga tra l’altro conto che molto spesso viene refertata la patologia pregressa del paziente, non il detonatore che ha provocato il ricovero.
Questo significa due cose. La prima è che il virus influenzale di turno in sè è innocuo ma viene attivato da fattori ulteriori, stress, cattive abitudini e diventa pericoloso quando le condizioni di salute, spesso anche all’insaputa della persona che lo contrae, sono precarie e dunque potenzialmente letali.
Dunque l’influenza non si sviluppa se il paziente adotta alcuni comportamenti base che sono poi gli stessi che ogni anno ci sentiamo raccomandare dai nostri cari. E una volta sviluppata, non è letale se il paziente si riguarda.

La seconda è che il motivo per cui a noi risultano oltre 100.000 morti di covid-19 e ci sembra un numero molto più elevato sta nel fatto che in questi due anni, per gonfiare l’emergenza, si è invertito il percorso nella certificazione dei morti. Invece di registrare la patologia pregressa, si è refertata la causa detonante. Non viene più scritto “morto per Parkinson, Alzheimer, AIDS, tumore, leucemia” ma “per complicanze causate da covid-19”, ponendo dunque l’accento sul covid-19.
Se questo metodo fosse stato usato anche negli anni precedenti, il tasso di decessi per influenza sarebbe stato analogo, magari persino superiore.

Una volta chiarito questo, si giunge alle seguenti conclusioni. Quasi tutti ogni anno prendiamo un virus influenzale. Una buona parte di coloro che lo prendono, non se ne accorgono. Ogni banale influenza è pericolosa per determinate categorie: anziani, immunodepressi. Il virus si attiva se abbiamo comportamenti scorretti.
Ma soprattutto, il vaccino è completamente inutile. Perchè il covid-19 è solo uno degli INNUMEREVOLI virus (tra cui quello che nel 2003 scatenò la SARS, per capirci) appartenenti alla famiglia dei Coronavirus. Questo è il motivo per cui arrivano varianti contro le quali il vaccino è completamente inutile. Vi siete vaccinati per il covid-19, non contro tutte le influenze del mondo.
Quindi, chiariamo i seguenti punti.

– Avere un virus influenzale, come il covid-19 e altri, non significa essere automaticamente malati. Tutti ogni anno ci becchiamo un virus influenzale ma alcuni sviluppano la malattia, altri no.

– Non si muore di covid-19. Il virus in sé, è innocuo. Si muore, come in TUTTE le influenze, di complicazioni di cui il virus non fa altro che fungere da detonatore esattamente come potrebbero fungere migliaia di altri agenti patogeni presenti nell’aria.

– Un vaccino sarebbe completamente inutile perchè il covid-19 è un virus che fa parte di una famiglia, quella dei coronavirus, che comprende MIGLIAIA di tipologie di virus. Contro i quali il vaccino anti-covid19 sarebbe inutile.

– Se vi beccate il covid-19, l’unico modo per non ammalarvi è stare a casa, riposarvi, adottare un’alimentazione ricca di vitamine, la tachipirina per la febbre che sale, idratarvi come si deve. Insomma, adottare le stesse precauzioni che adottereste quando avete un’influenza. E in generale, sanificare le vostre abitudini di vita. Se siete obesi, fumate, vi drogate, non fate moto e prendete sempre freddo, qualsiasi virus influenzale vi può creare problemi.

– Stanno semplicemente spacciando per “decesso da covid19”, cioè un virus influenzale, decessi che invece hanno origine in patologie pregresse, a differenza del passato quando i decessi venivano attribuite a quelle patologie.

Tutto il resto sono bugie diffuse ad arte da quella variopinta insalata di mafie e poteri che, servendosi di virologi corrotti, vogliono terrorizzarvi per mandare in crisi l’economia e poi chiedervi il conto attraverso sottrazione di danari e diritti sociali.

Mi assumo la responsabilità morale e materiale di quanto sopra. Franco Marino