Mussulmani ed altri…

DUE DOMANDE CHIAVE. La prima domanda riguardava la libertà religiosa: «Possono i musulmani trovare, all’interno delle loro risorse intellettuali e spirituali, argomenti islamici a favore della tolleranza religiosa (inclusa la tolleranza verso coloro che si convertono ad altre fedi)?».

 La seconda domanda riguardava la struttura delle società islamiche: «Possono i musulmani trovare, sempre all’interno delle loro risorse intellettuali e spirituali, argomenti islamici per distinguere tra autorità religiosa e politica in uno Stato giusto?».

Ratisbona  2006 .  Papa Benedetto XVI

 

Dove sono quelli che allora hanno riso…..giornalisti compresi?…..uscite fuori se avete il coraggio !!!!!

Da quel poco che ho studiato, compresa la lingua araba, ho capito che il vero mussulmano non può esimersi dalla “guerra santa” per cercare di convertire tutto il Mondo intero….. è scritto nel   CORANO  ed è specificato bene che chi non ha voglia di convertirsi dovrà essere ucciso….. Mi accorgo anche che il Cristianesimo è simile in certe cose ….anche Gesù ha detto agli Apostoli : Andate e convertite….. però non ha detto di convertire con le armi o di uccidere chi non si converte…. Qui sta la differenza…..e quando sento che c’è gente che dice che esistono i mussulmani moderati, mi metto a ridere….significa che non hanno capito una beata mazza……. Non esistono i mussulmani moderati, come non esistono i cristiani ( seguaci di Cristo)  fai da te…..  esistono solo veri mussulmani e veri cristiani….gli altri non sono quello che dicono di essere……

1422359195-maometto

Annunci

critico

Ho un contatto in fb…una scrittrice…che mi ha insegnato una cosa bellissima…. Nessuno di noi ha le idee uguali…. uguali gusti…uguali preferenze…… quindi non bisogna chiamare stupidi o imbecilli quelli che non la pensano come te…. È sbagliato  e non è una cosa giusta…..  e……. tutte le volte che accade qualcosa di serio…tipo una guerra…. o un attacco alla Democrazia con un Parlamento imbelle….. o un omicidio particolarmente efferato ….. o altre cose che ti fanno dire : ma come è possibile??…. e ti ritrovi a leggere commenti insulsi….. sempre i soliti…che si scagliano contro situazioni o persone….allora ti viene voglia di rispondere: ma se accade questo è perché un popolo imbelle preferisce questo tipo di persone al comando invece di altre più capaci…. e qui era il mio sbaglio…..ora non lo faccio più…. Non debbo chiamare imbelle una persona o un popolo….non debbo chiamare illuso  chi crede ancora alle favole…. Non dovrei chiamare neanche favole  i desideri  o i sogni….. le persone sono libere di sognare, preferire una cosa invece di un’altra…. anche questa è una forma di libertà che nessuno, e soprattutto io, può chiamare in altro nome… né offendere le persone….anche le più cattive e feroci…. Bisognerebbe pensare che ognuno di noi  ha alle spalle una certa esperienza che lo porta a desiderare cose che altri non desiderano ….. questo ho imparato attraverso quello che ho letto della mia scrittrice….. Logicamente ogni tanto dimentico questo mio modo di essere e mi scaglio contro chi non la pensa come me….ma poi mi pento e chiedo scusa…..

IMG_0037

non piangere

Non voglio piangere,

 

Ricordo la voce lontana

che mi intimava :

non piangere….non voglio vederti

con le lacrime agli occhi  ,

sei un uomo e gli uomini

non piangono

 

anche se hanno il cuore

a pezzi,

anche se la loro anima

è stata gettata

via

come uno straccio vecchio.

 

Non piangere,

non vale la pena.

Nessuno vale una tua lacrima,

nessuno ha vinto la tua vita.

 

 

bigi

132 

refolo…

Ci sono stanchezze

che vengono da lontano,

come un refolo di vento

che raccoglie una foglia

ancora stretta alla terra marrone

e inizia ad urlare

chiamare

altre foglie,

briciole di legno secco

rametti

adagiati in modo scomposto ,

dormienti,

ma sempre pronti

a colpire la carne di uno sfortunato viaggiatore .

 

Gruppi di terra grigia

e farinosa

astiosa ed amante

degli occhi di chi guarda

e piano piano

ci si stringe

tutti attorno a questo vortice

che ci rende

fratelli e sorelle

e  si va

dove la corrente chiama

sibilando tra  gli alberi

colpiti ed indifesi

da questo cumulo di oggetti .

 

Il Refolo vuol giocare

e gioca,

incurante del dolore che provoca

non è cattivo,

è solo uno spirito

della Natura

che sente il bisogno

di muoversi e fare

quello per cui è stato

creato.

 

Non ha sensazioni

né sentimenti

non ha cuore

non ama,

vive…..

 

 

Bigi

dai 016