dal web

Sia il New York Times che il Washington Post, in diversi articoli, hanno definito quelle italiane come “le misure più severe al mondo”.

Il W.P., spiegava pochi giorni fa, che il nostro paese “si è spinto in un nuovo territorio per le democrazie occidentali”, aggiungendo che l’Italia è un laboratorio che sta provando a capire “che livello di controllo la società sia disposta ad accettare, dividendola in diversi livelli di libertà”.

Per chi ama la storia – come mio cognato Antonio Bruno, che ha ispirato questo post – quando la Germania nazista invase l’Austria, nessuno intervenne.

Hitler prese nota di questo.
A seguire si prese la Cecoslovacchia, e anche in questo caso nessuno intervenne.

Quindi chiese Danzica alla Polonia, e in questo caso la comunità internazionale addirittura lo aiutò.

Solo a questo punto venne un leggero sospetto: ma ci si può fidare di Hitler? Sappiamo tutti come è andata.

La storia oggi si ripete:
Ci hanno obbligato alla mascherina anche all’aperto e la maggioranza degli italiani muti!

Ci hanno chiuso in casa e la maggioranza degli italiani muti!

Hanno obbligato i sanitari a vaccinarsi e la maggioranza muti!

Hanno introdotto il lasciapassare solo per i vaccinati, obbligando tutti gli altri a fare tamponi ogni 48 ore per poter lavorare, e la maggioranza zitti e muti!

Hanno imposto pesanti limitazioni alla libertà di manifestare, denigrando, minacciando e silenziando chiunque avanzi dei dubbi, e la maggioranza zitti e muti!

Hanno esteso l’obbligo vaccinale per tutte le persone in divisa e per il personale scolastico, introducendo pesanti misure discriminatorie per chi liberamente sceglie di non vaccinarsi, e ancora la maggioranza zitti, muti e collaborativi!

Passo dopo passo siamo scivolati nella peggiore dittatura al mondo! E voi, a testa bassa, zitti, pavidi e collaborativi!

La vostra viltà é così forte che non avete neanche il coraggio di porvi la fatidica domanda: CI POSSIAMO FIDARE di questi dittatori??!

Mi chiedo solo cosa racconterete ai vostri figli…
Avv. Giuseppe Sottile

che succede?

ho un blog con questo titolo….ma questa domanda mi sembra basilare oggi e non capisco perché la gente non se la ponga … cosa sta succedendo alla mente delle persone …. perché non si accorgono del capovolgimento di tutto … la verità viene considerata menzogna e viceversa… la realtà viene ignorata ed al suo posto vengono messe idee bislacche…. negare un corpo con un cazzo o una fica mettendo al loro posto fantasie e sensazioni …. considerare la medicina una scienza esatta mentre in realtà è solo una branca dello scibile umano in continua evoluzione … basta studiare la storia passata ed accorgersi degli sfondoni della medicina di allora …. la mancanza di cultura delle persone che ci governano accettata da tutti o quasi …. sempre pronti a giustificare il potente di turno …. la vigliaccheria dell’italiano medio, che si ritrova anche in tempi passati ed è accettata e trascurata da tutti …. la ragione che si da a chi grida più forte e lo scandalo dei media che non si vergognano più di dire cazzate e le raccontano solo perché ben pagati …. medicine che uccidono o sono palesemente pericolose per il genere umano che vengono spacciate per il miracolo di turno …. cosa sta succedendo alla mente degli umani … .. la voglia di salvare i vecchi a scapito dei giovani …. perché moltissimi non riescono a vedere la realtà delle cose ? Cosa succede ?

come sono

mi chiamo Tommaso …. e ci tengo a dirlo !! ma ora mi sono accorto di avere un altro nome: il senno del poi !! Mi sa che fin da piccolo mia madre mi ha chiamato così, ma io l’ho dimenticato…. da bambino mi svegliavo all’alba … e con la prima luce leggevo i libri che sottraevo a mia sorella , più grande …. a scuola dormivo o sognavo e quando l’insegnante mi urlava contro perché non avevo fatto i compiti, mi mettevo giù ed in 5 minuti facevo quello che non avevo fatto il giorno prima …. quando le persone mi interrogavano io facevo scena muta …. appena a casa ripetevo quello che mi avevano chiesto o fatto e rispondevo come se fossi lì con loro…. il famoso senno del poi …. ho avuto quattro incidenti stradali in vari anni …. in tutti mi sono preso la colpa …. ma poi dopo qualche tempo la mia mente si apriva e riconoscevo di avere ragione piena …. il famoso senno del poi …. in tutti gli esami che ho sostenuto ho fatto sempre scena muta … il mio cervello si bloccava …. dopo qualche tempo… a volte molto, si sboccava …. nei rapporti con le donne … ho sempre subito le loro avance …. non riuscivo mai a dire di no … poi dopo qualche tempo mi risvegliavo ed allora o sparivo oppure trovavo delle scuse fantasiose e finiva lì….. Il fatto di non riuscire a dire di no mi ha provocato svariati danni … alcuni li porto fin da ora…. ho conosciuto l’amore …. sono stato innamorato per quasi 6 mesi …. non lo auguro a nessuno…. ero pazzo … un pazzo silenzioso … non mangiavo ne’ dormivo… pensavo sempre a lei … sono dimagrito 8 kili … riuscivo solo a dirle : ti amo ….. e basta … anche ora ripensandoci mi ripeto le cose che avrei potuto dirle …. il senno del poi ….. dopo sei mesi ed un viaggio in Turchia mi è passato tutto …. come se mi fossi svegliato…. quello che mi piace nelle chat e che hai tempo di digerire quello che leggi …. cosi puoi rispondere a tono ….

eutanasia

la chiamano buona morte …. cosa ci sia poi di buono non lo so …. per capire quello che significa veramente, bisogna viverla …. già… vivere la morte …. vivere vicino alla morte … vivere vicino alla sofferenza …. Fino a qualche tempo fa , era uno dei problemi che non mi toccavano …. per me suicidi… omicidi … insomma morti e malattie… erano cose di un altro pianeta … Poi , al solito, dopo aver battuto la testa contro un muro di cemento armato… ho iniziato a riflettere…. La vita ti regala sempre delle cosine , per farti aprire gli occhi …. mi sono trovato in mezzo ai malati … ai moribondi … Ricordo il mio primo morto … avevo 22 anni e mi trovavo in una camera di ospedale… assistevo un uomo che stava morendo con un tumore ai polmoni … il medico di guardia mi ha detto: chiamami quando smette di respirare …. l’uomo ansimava e a volte sembrava fischiare …. io lo guardavo e non vedevo l’ora che smettesse di respirare…. avevo un appuntamento e non volevo mancare …. forse mi sono distratto e solo il rumore del silenzio mi ha fatto capire che era finita…, E poi malati terminali …. paralizzati … messi nei letti delle case di riposo … oppure davanti a tv in carrozzina… con il sonoro a palla ed il loro sguardo opaco .. sempre soli …. qualcuno chiamava la morte…. ed io sempre distaccato…. poi il dolore si è avvicinato a persone che contavano …. dolore che si è fatto personale ….Come si cambia con l’esperienza…. prima il pensieri erano : poverini !!! perché vivere così…. meglio morire …. una puntura e via !! Andando sul personale certi pensieri sono scomparsi …. forse l’amicizia… l’amore… un certo affetto che ti impedisce di pensare alla morte…. Però poi si cambia ancora …. l’amore …l’amicizia…. sembra che scompaiano … la persona che ami …. ammalata… sofferente … diventa fastidiosa … prepotente … invidiosa a volte della tua salute mentre lei l’ha persa …. e allora ricompaiono i vecchi pensieri …. la morte … la scusa per non vederla soffrire ne per soffrire tu stesso …. Esiste una certa difesa fra il malato e chi lo assiste …. il malato sembra che voglia succhiarti la vita … la salute … e tu ti senti sempre più stanco …. Questa è un’altra scusa per accettare la morte del malato che tu vorresti morto per non vederlo soffrire , quando invece è una tua forma di difesa …. e chi è favorevole alla buona morte …. non sua ma di un malato … deve avere il coraggio di dire la verità…. Non parlo di denaro o altro…. solo di verità !!!

cosa impedisce di vivere….

già…. sono passati giorni e la voglia di non vivere aumentava esponenzialmente con l’aumento dei dolori ….. i miei me li tengo.., ma quelli del mio vicino , accompagnati da urla e …. DIO… DIO …. non li sopportavo proprio più…. allora mettevo gli auricolari e mi fissavo sui filmini cinesi pieni di violenza e poco sesso…. Tempo sprecato… mi ritrovavo con l’infermiera che cambiava la flebo o mi gonfiava il braccio con una pompetta della nonna …. mi sparava in fronte la temperatura e poi arrivava il momento clou ….. l’altro ieri nella mia stanza c’erano 13 fra infermiere e dottori …. un mercato coperto… tutti con la mascherina regolamentare…. meno io libero … ed il mio vicino con la maschera d’ossigeno …..il momento in cui dovevo stringere i denti e mostrarmi uomo , mentre una dott mi guardava l’inguine scoperto e mi chiedeva di reggermi il pistello mentre lei , penso con voluttà, mi strappava mega cerotti per medicarmi due tagli di 10 cm una per gamba per evitare questioni !!! un buon colpo che mi dava solo un dolore istantaneo immenso … ma quello che veniva dopo era la parte migliore …. lo strofinio dell’ovatta intinta di roba marrone sulle ferite …. un piacere da morire…. e lì che aumentava la voglia di non vivere …. io cercavo di distrarmi pregando, guardando il culo delle infermiere…. ascoltando il : DIO DIO del mio vicino …. non bastava …. Per fortuna c’è una fine a tutto …. avevo altre ore libere per pensare , ricordare …. Ho sempre usato poco il cell ! Mi sono accorto che è scemata di moltissimo la voglia di usare tutta questa tecnologia…. voglio usare il pensiero libero…. usare la mia testa…. sto abbandonando fb …. messenger….e tutte le piattaforme che servono solo a far perdere il tempo ….. uscendo dall’ospedale devo stare sdraiato per una settimana abbondante…poi si vedrà….. ho bisogno di riposo 😂😂😂😂. mi sa che risento ancora della anestesia !!!